Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

See beyond. Medical imaging and a new interactive screen

A proposito di computer vision… da quando Röntgen ha “fotografato” lo scheletro della mano della moglie (1895) usando la sua invenzione passata alla storia come “Raggi X”, la ricerca per vedere oltre le possibilità dell’occhio umano ha raggiunto risultati sempre più straordinari. Soprattutto da quando ha incontrato l’informatica.

raggi x

In particolare nel campo del medical imaging, si sono implementate tecnologie per la visualizzazione delle parti invisibili del corpo umano, seguendo un percorso che nasce nei tavoli anatomici e nelle loro rappresentazioni pittoriche.

Oggi scan e tac digitali permettono una visualizzazione del corpo umano dettagliata e sorprendente. Ultimo arrivato questo particolare tavolo anatomico interattivo che somma diverse forme di visualizzazione (C.T Scan, MRI, X’RAYS) per creare un modello che può essere maneggiato, spostato, approfondito in diversi modi e permette al medico di lavorare su un modello del paziente (un avatar, in qualche modo) davvero efficace.

 

 

Una tecnologia medica che apre anche orizzonti visivi nuovi che si arricchiscono di forme della visione tecnologicamente avanzate e che sono in grado di imbastire un rapporto nuovo con l’organo visivo umano. Le soglie tra visibile e invisibile, dentro e fuori, oculare e non, si assottigliano e la computer vision si candida a generare uno sguardo “diversamente biologico”.